Articoli

Il modo migliore per pulire i pennelli

Sommario

I pennelli sono abbastanza facili da usare, ma possono sembrare un'enorme seccatura da pulire, specialmente se stai lavorando su un programma ristretto o hai bisogno di lavarli per poter passare a dipingere qualcos'altro. Molte persone scelgono invece di utilizzare rulli o pistole per vernice per evitare di doverle pulire spesso, ma in realtà non è troppo difficile pulire i pennelli - devi solo sapere come farlo.

miglior tagliasiepi a batteria 2019

Best of Machinery ha messo insieme questa guida rapida sul modo migliore per pulire pennelli, insieme ad alcuni suggerimenti su come risparmiare tempo.



Bagnato o asciutto?

Anche se la maggior parte delle persone lascia asciugare i pennelli prima di provare a pulirli, intenzionalmente o semplicemente perché si sono dimenticati di pulirli. Questo può effettivamente rendere molto più difficile ottenere i pennelli perfettamente puliti e potrebbe persino portare a loro danni irreversibili o rovinati. L'acquisto di nuovi pennelli non è troppo difficile, ma è comunque fastidioso che i tuoi pennelli vengano costantemente distrutti dalla vernice incrostata.

Dovresti provare a lavare i tuoi pennelli mentre sono ancora bagnati, se possibile, prima che la vernice abbia la possibilità di fissarsi - su lavori di verniciatura più lunghi, potrebbe essere più facile lavare il pennello dopo aver finito ogni parete, mobile o superficie, poiché ciò impedisce alla vernice di formare uno strato sottile sopra le setole. Assicurati di asciugare il pennello prima di immergerlo nella vernice. Altrimenti, l'acqua potrebbe diluire leggermente la miscela, rendendola progressivamente più sottile e scolorita nel tempo.

Non lasciarlo in ammollo per troppo tempo

Un errore comune che fanno i nuovi pittori è lasciare il pennello nel barattolo di vernice mentre fanno altre cose, piuttosto che metterlo su una superficie separata. Più a lungo lo lasci nella vernice, più vernice si attaccherà ad essa, lasciandoti con una grossa goccia di vernice che dovrai provare a scrollarti di dosso prima di poter usare correttamente il pennello. Se rimani lì troppo a lungo, potrebbe persino iniziare a seccarsi, e se si solidifica, allora dovrai romperlo da solo o buttarlo via.

Puoi anche riscontrare lo stesso problema durante la pulizia di un pennello. Se lasci un pennello in acqua per troppo tempo, inizierà ad ammorbidirsi e le setole potrebbero iniziare a cadere (o addirittura a dissolversi), rendendo infine quasi impossibile utilizzare per dipingere qualcosa in modo corretto. Nel peggiore dei casi, le setole potrebbero persino staccarsi mentre stai dipingendo, rimanendo bloccato nello strato di vernice e rovinando il suo aspetto. L'acqua può anche penetrare nell'impugnatura, il che potrebbe far crollare alcuni pennelli più sottili la prossima volta che li usi.

Conservare i pennelli

Alcune persone preferiscono conservare le spazzole con le setole in alto, altre preferiscono che puntino verso il basso e molte persone le lasceranno solo sui fianchi. Tuttavia, tutti questi possono avere effetti diversi sulla qualità e sulla durata del pennello, indipendentemente dal fatto che siano bagnati o asciutti.

Quando lasci che il pennello si asciughi, non dovresti mai appoggiarlo sulle sue setole: questo le allargherà e le deformerà, allargando la testina e rendendola molto meno utile per i principali lavori di pitturao qualsiasi tipo di pittura. Tuttavia, se hai un qualche tipo di portaspazzole che li tiene in aria mentre puntano verso il basso, puoi usarlo per aiutare il pennello ad asciugarsi uniformemente - devi solo assicurarti che non cadano.

Se il pennello viene tenuto in posizione verticale mentre è bagnato, l'acqua scenderà nell'impugnatura e causerà un leggero danno ad esso, e potrebbe anche far cadere le setole 'all'indietro' a causa del peso extra dell'acqua. Stenderli sui loro lati è la soluzione migliore, ma avrai bisogno di qualcosa che possa assorbire l'acqua - anche qualcosa di semplice come appoggiarli su un panno o una spugna dovrebbe essere sufficiente.

La loro conservazione quando sono asciutti generalmente segue le stesse regole, ma per diversi motivi - tuttavia, sarai in grado di immagazzinarli proprio ora che l'acqua è sparita, il che significa che i vasi per pennelli possono essere un'utile alternativa al solo tenerli dentro una scatola.

Pulizia rapida di un pennello

La vera tecnica alla base della pulizia di un pennello è abbastanza semplice e non richiede molto tempo. Per iniziare, basta pulire il pennello coperto di vernice sul bordo interno della lattina - questo aiuterà a spingere la maggior parte della vernice nella lattina con il resto della vernice e rimuove la maggior parte della vernice 'sciolta' dal pennello. Se ci sono ancora alcuni punti ovviamente bagnati che non riesci a grattare via, strofinalo con un giornale di riserva per eliminare l'eventuale vernice in eccesso che potrebbe esserci.

Una volta fatto, puoi lavare il pennello come di consueto: alcune persone si riferiscono all'acqua corrente, altre si affidano a secchi di acqua saponata, ma non fa molta differenza finché puoi togli la vernice delle setole. Se non hai usato l'acqua corrente fin dall'inizio, assicurati di risciacquarlo comunque per ogni evenienza.

Per i pennelli più costosi o importanti, considera di avvolgere la testina in carta o tessuto pesante e assorbente per lasciare che mantenga la sua forma durante l'asciugatura. Questo è completamente opzionale, ma può essere un ottimo modo per garantire che i pennelli difficili da sostituire non si deformino con l'uso ripetuto. Per i pennelli più economici, potrebbe essere più semplice lasciarli semplicemente su una superficie assorbente, poiché il danno sarà abbastanza minimo e diventerà evidente solo dopo lunghi periodi di verniciatura frequente.

paesaggista Lexington Ky